Prostata e obesità

Ho cinquant’anni e mi è stata riscontrato l’ingrossamento della prostata. Si può curare anche con una scelta specifica di cibi? È un’email come tante firmata da un maschio cinquantenne. La sua domanda si presta a un punto scientifico aggiornato alle ultime conoscenze.

Secondo gli ultimi studi scientifici l’aumento del giro vita, dei livelli di colesterolo e trigliceridi, la pressione alta, la diminuzione della produzione di testosterone (l’ormone maschile), lo sviluppo di diabete di tipo 2 e dell’obesità viscerale, ossia dell’insieme di manifestazioni che caratterizzano la sindrome metabolica, potrebbero essere responsabili anche dell’ingrossamento della prostata (iperplasia prostatica benigna, Ipb). Il ruolo della sindrome metabolica sarebbe l’infiammazione cronica che ne deriva e che coinvolge tutto l’organismo, prostata compresa. Continua a leggere